Problematica

L’esigenza del cliente era il numero dei server fisici catalogabili come “critici” per l’azienda , infatti, era aumentato in modo esponenziale e il carico di lavoro dei tecnici, che dovevano garantire continuità di servizio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, era altissimo.

Quindi, fare manutenzione alle macchine assicurando allo stesso tempo un eventuale ripristino dei sistemi era diventato veramente critico.Altro aspetto, non meno importante,era lo spazio fisico che le macchine server fisiche richiedevano, oltre al relativo consumo energetico, in particolare :

  • Staccarsi dalla vecchia struttura di Alitalia
  • Sostituzione dei vecchi PC
  • Creazione dell’intera infrastruttura IT (Datacenter – SAN- Network )
  • Collegare un nodo secondario all’esterno dell’edificio

Soluzione

La migliore soluzione HP – Microsoft individuata per rispondere alle esigenze del cliente è stata:

  • N.1 HP Blade C3000 Enclosure
  • N.6 HP Proliant BL460c G7 Server Blade
  • N.2 HP B-series 8/12c BladeSystem SAN Switch
  • N.1 Storage HP P2000 G3 MSA FC
  • N.1 HP E5406 zl Switch
  • N.5 HP E3500-48G-PoE Switch
  • N.2 HP V1810-8G-Switch
  • Realizzazione infrastruttura Active Directory con Windows Server 2008 R2
  • Installazione 130 Thin Client HP T5550
  • Coversione Server Fisici in Virtuali – Microsoft Hyper – v
  • Deployment di 130 Desktop Virtuali – Microsoft VDI

Benefici

I benefici che la soluzione adottata ha apportato per il cliente sono :

  • Maggiore disponibilità in caso di guasti
  • Maggiori perfomance
  • Soluzione affidabile, resiliente e scalabile
  • Riduzione dello spazio che ospitava server fisici
  • L’adozione di un sistema di virtualizzazione come Hyper-V insieme all’infrastruttura HP, ha permesso all’azienda di centralizzare i servizi informatici vitali per la sua vita quotidiana e per quella della produzione, staccandosi dalla criticità
  • Questa soluzione l’ha anche sollevata dal gestire backup e immagini di sistema in modo disomogeneo sfruttando caratteristiche quali il Bar Metal, il Live Migration e snapshot sulle singole macchine virtuali.
  • Attraverso l’uso dello strumento di conversione Physical to Virtual , dei server di produzione fisici che l’azienda possedeva, non rendendo necessaria la reinstallazione di applicativi e la relativa riconfigurazione dei server virtuali.

In sintesi

Problematica:

  • Implementazione nuova infrastruttura IT
  • Realizzazione Datacenter
  • Potenziare l’alta disponibilità dell’infrastruttura di virtualizzazione
  • Migrazione dati utente

Soluzione:

  • Hp Blade System Solutions
  • HP SAN
  • HP Switch Fiber Channel
  • Microsoft Hyper-V

Benefici:

  • Centralizzare i servizi informatici vitali per la sua vita quotidiana e per quella della produzione, staccandosi dalla criticità dell’hardware
  • Riduzione dei server fisici
  • Riduzione di downtime in caso di guasti
  • Green Datacenter

Iniziare un nuovo progetto con noi è più semplice e sicuro.